La tenda a ossigeno

Le bon guide de l’hygienisme n° 27 p. 30

La tenda a ossigeno è utilizzata correntemente come ultimo ricorso in uno sforzo estremo per casi gravi di malattie cardiache, polmonite e asma.

Si tratta di una SCENEGGIATURA SPETTACOLARE, piuttosto che di un piano ben ponderato.

L’ effetto sul malato è difatti, fisicamente e psicologicamente negativo.

E’ vero che questi malati hanno bisogno di ossigeno, come spesso accade in queste malattie, ma è impossibile avere abbastanza aria in questi luoghi chiusi d’ ospedale. Ciò non vuol dire che una tenda a ossigeno gioverà loro. HANNO BISOGNO DI ARIA, non di una tenda a ossigeno.

L’ ossigeno non è aria benchè quest’ultimo ne contenga un quinto del suo volume.

La tenda a ossigeno è un TENTATIVO INSENSATO fra tanti altri per introdurre una SOSTANZA ALTERATA al posto dei bisogni normali della vita. I BAMBINI non diventano mai CIECHI per un eccesso di OSSIGENO nell’aria. L’ esperienza ha mostrato che parecchie INCUBATRICI hanno causato la CECITA’ nei bambini per L’ ECCESSO DI OSSIGENO.

D’ altronde, è anche pensare che gli occhi sono i soli tessuti del corpo che siano danneggiati dall’eccesso di ossigeno.

(Ciò mi ricorda certi falsi igienisti ce utilizzano la BIORESPIRAZIONE per aumentare l’ ossigeno. I pazienti distesi per terra finiscono per avere delle allucinazioni e delle convulsioni. A. M ).

Non dico che nessun paziente non si è mai ristabilito con la tenda a ossigeno, ma affermo che TUTTI I PAZIENTI CHE HO VISTO TRATTATI COSI’ SONO MORTI.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.