BRAVE NEW WORLD IN ARRIVO VOGLIONO RENDERE STABILE LA PANDEMIA: LA NUOVA PATOLOGIA MIS-C E I BAMBINI – Dr. STEFANO SCOGLIO

BRAVE NEW WORLD IN ARRIVO VOGLIONO RENDERE STABILE LA PANDEMIA: LA NUOVA PATOLOGIA MIS-C E I BAMBINI
30 MAGGIO · TUTTI
Sta arrivando l’estate, ed è sempre più difficile spacciare le normali morti influenzali degli ultra-ottantenni pieni di malattie per Covid-19: da quando è iniziata l’epoca della patologie iatrogene (a occhio e croce direi dopo il 1913), i molto vecchi, pieni di acciacchi iatrogeni (farmaci di tutti i tipi + vaccini anti-influenzali, etc,) muoiono durante la stagione invernale, quando freddo e umidità portano all’estreme conseguenze la loro condizione patologica. Anche negli anni passati, questo fenomeno era legato all’influenza, e infatti abbiamo visto come anche quest’anno l’influenza abbia fatto molte più morti dell’influenza spacciata per Covid-19. Quest’anno, per motivi che nulla hanno a che fare con la salute, si è deciso di classificare una parte di queste morti come Covid-19 (e anche di promuovere un maggior numero di morti tramite il protocollo criminale della ventilazione forzata consigliata dall’OMS), in modo da giustificare almeno in parte la massiccia promozione mediatica e politica della pandemia.
Il vero, grande problema è che vogliono rendere stabile la condizione in cui viviamo ora: i continui appelli a non abbassare la guardia, le minacce di chiudere di nuovo tutto, l’idea ormai diffusa da tutti i media che “nulla sarà più come prima”, lasciano trapelare il vero piano dei poteri forti che stanno dietro a questa tragicommedia: stabilizzare la mentalità e la pratica pandemica, per cambiare radicalmente e in modo permanente la società, muovendo in maniera stabile verso società totalitarie, centralizzate e senza più autonomie né individuali né collettive.
Prima di discutere le ragioni e le prospettive di questo progetto totalitario senza precedenti, vorrei sottolineare uno dei modi che stanno emergendo per prorogare ed espandere il lockdown perenne: la nuova pseudo-patologia dei bambini, la malattia di Kawasaki ridenominata MIS-C. Non è l’unico: vogliono rendere la vaccinazione anti-influenzale obbligatoria per gli ultra-60 sulla base del presupposto che il Covid-19 è ormai una pandemia perenne, e quindi vaccinare contro l’influenza, secondo la loro logica distorta, consentirebbe di eliminare la possibile confusione con l’altro virus influenzale, quello presuntivamente responsabile del Covid-19, sulla base del presupposto che, appunto, il Covid-19 tornerà anche nella prossima stagione invernale.
Vogliono imporre DISTANZIAMENTO e MASCHERINE anche ai BAMBINI nella prossima stagione scolastica, nonostante ci abbiano detto che i bambini non sono toccati dal Covid-19. Il messaggio costante è che dobbiamo imparare a convivere col virus, che il virus, e tutte le misure totalitarie che lo accompagnano, sarà ormai la costante fondamentale delle nostre vite.
Insomma, un PROGETTO TOTALITARIO a 360°, e per sostenerne la plausibilità, si stanno preparando ad espandere la PATOGENICITA’del VIRUS FARLOCCA ai bambini: un mio conoscente che abita a New York, mi ha scritto che stanno iniziando a terrorizzare i genitori con la notizia che esiste una nuova patologia, denominata MIS-C (Multisystem Inflammatory Syndrome-Covid), che altro non è che quella che veniva definita malattia di KAWASAKI, con l’aggiunta della positività al virus. Di cosa si tratta?
La cosa è iniziata, guarda caso, in Italia. In un articolo pubblicato su The Lancet da un gruppo di medici dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di BERGAMO, è scritto: “
“In the past month we found a 30-fold increased incidence of Kawasaki-like disease. Children diagnosed after the SARS-CoV-2 epidemic began showed evidence of immune response to the virus, were older, had a higher rate of cardiac involvement, and features of MAS. The SARS-CoV-2 epidemic was associated with high incidence of a severe form of Kawasaki disease. A similar outbreak of Kawasaki-like disease is expected in countries involved in the SARS-CoV-2 epidemic.”
Il messaggio è roboante: i medici di Bergamo riportano un aumento del 3000% (30-fold) nei casi di Kawasaki, malattia caratterizzata da una iper-attivazione immunitaria conseguente ad uno shock tossico di qualche tipo. Non è mai stata trovata la causa della malattia, e ora i medici di Bergamo cercano di legarla al Covid-19. Precisiamo subito che l’aumento del 3,000% è il risultato di un trucco statistico: si comparano i 5 anni precedenti, che hanno una casistica di 1-3 casi di Kawasaki l’anno, con il solo periodo 18 Febbraio-20 Aprile 2020, periodo in cui ci sarebbero stati l’enorme cifra di 10 casi di Kawasaki: di questi 10 casi, 8 sono risultati positivi al Covid-19 (col solito test non validato e completamente inaffidabile), ma i medici hanno inserito anche i due negativi nel totale dei Kawasaki-Covid-19 definendo i loro test come “falsi negativi”!!! Cioè, il test va bene solo se dà positivi, quando dà negativi sono falsi negativi! In più, giusto per rendere molto chiara l’intenzione politica dello studio, i medici concludono:”The association between SARS-CoV-2 and Kawasaki-like disease should be taken into account when it comes to considering social reintegration policies for the paediatric population”. In altre parole, attenti a non lasciare che i bambini tornino ad una normale vita sociale, è pericoloso!
Insomma, tutta la questione puzza di MANIPOLAZIONE,e soprattutto riguarda un numero estremamente esiguo di casi e per di più in una zona estremamente limitata come la città di Bergamo. Ma mai lasciarsi scappare una buona occasione! E così il CDC USA coglie la palla al balzo, ed emette un “Official Health Advisory”, nel quale si sottolinea come stia emergendo questo nuovo fenomeno che accomuna bambini e Covid-19. Vero che si tratta di un “Health Advisory” dunque di un appello che non richiede un’immediata azione; ma è anche vero che apparentemente, sulla base di questo documento sia già partita la campagna di panico sui genitori dello Stato di New York.
Quel’è lo scopo di questo coinvolgimento dei bambini, che fino ad ora si era detto che erano del tutto immuni dal Covid-19? Beh, innanzitutto il livello del panico salirebbe a livelli superiori a quelli attuali, perché ovviamente se muore un ultra-80enne non c’è nulla di strano, ma se cominciano a morire i bambini, il panico si decuplica! Soprattutto, ora che la mortalità dei molto vecchi sta scemando con l’inizio della bella stagione, questo trasferimento del problema ai bambini consentirebbe di prorogare il panico pandemico almeno fino alla prossima stagione fredda (infatti tutti dicono che a partire da Ottobre-Novembre la PANDEMIA RIPRENDERA’ – in concomitanza proprio con l’inizio delle CAMPAGNE VACCINALI). E se andiamo a vedere quale potrebbe essere la causa della Kawasaki/MIS-C, si può capire l’estrema utilità di questa associazione per il mainstream medico e per i pandemisti. La malattia di KAWASAKI, e dunque il MIS-C, ovvero KAWASAKI + POSITIVITA’ al COVID-19, è definita come una improvvisa tempesta di citochine che porta ad una infiammazione generalizzata di tutto l’organismo, e ad una “VASCULITIS, o INFIAMMAZIONE di tutti i VASI, che viene generalmente descritta come “toxic shock sindrome”.
In un articolo divulgativo dal titolo “New global trend of COVID-19 linked disease in children” si fa il quadro di come questo nuovo fenomeno stia emergendo anche in molti altri paesi, e si cita il caso dell’Evelina Hospital di Londra, i cui medici hanno pubblicato un’altro articolo su The Lancet riportando altri 8 casi MIS-C, ovvero Kawasaki + Covid-19. E il direttore medico dell’Evelina Hospital, dr. HANNA, in un intervista al Daily Mirror ha detto:
“”We probably saw the first case in the middle of March. We had a child admitted with something very like Kawasaki — a bit like something we call toxic shock syndrome.”
In altre parole, stiamo parlando di una sindrome da shock tossico: bambini sani e senza problemi che diventano improvvisamente gravemente malati, e a rischio di morte, a causa di uno “shock tossico”! Vi ricorda qualcosa?
Ovvio che il dato se questi bambini fossero stati vaccinati non viene mai riportato, ma che i vaccini rappresentino uno shock tossico è noto, e ci sono diversi studi animali pubblicati in cui le cavie vaccinate hanno sviluppato una enorme tempesta di citochine con successiva generalizzata “vasculitis”, infiammazione di tutti i vasi, e conseguente collasso degli organi, fino alla morte. Insomma, è molto probabile che Covid-19, anche in questo caso, serva PER NASCONDERE la DEVASTAZIONE VACCINALE in CORSO, e anzi per trasformare questa devastazione vaccinale, tramite il trasferimento della responsabilità su un virus, in fonte di panico generalizzato e conseguente lockdown. Le VACCINAZIONI di MASSA, che vogliono ora ulteriormente espandere, saranno il VERO MOTORE delPROGETTO TOTALITARIO che stanno portando avanti: vaccineranno quanto più popolazione possibile, e quella parte di popolazione che, per fattori genetici ed epigenetici, subirà in pieno lo shock tossico vaccinale, verrà testata con tamponi farlocchi e verrà inserita nelle vittime del VIRUS, INVISIBILE e MAI ISOLATO, ma che si farà carico di tutti i disastri iatrogeni. In questo modo, non solo i vaccini e Big Pharma saranno esenti da qualsiasi responsabilità, ma i DANNI e le MORTI causate dalle VACCINAZIONI DI MASSA e INTERPRETATE come EVENTI CAUSATI dal VIRUS, saranno usati per aumentare ulteriormente il PANICO, GIUSTIFICARE un LOCKDOWN CONTINUO, e spacciare ulteriore VACCINI.
Perché questo è il vero obiettivo dei poteri forti finanziari e globalisti, come ho anticipato sopra. Per meglio cogliere questo fatto, vediamo, anche se in maniera succinta, quali sono le ragioni che stanno dietro a questa tragica farsa che sta distruggendo l’economia mondiale, e in particolare quella di paesi più deboli come l’Italia. Indico qui le due ragioni principali:
a) l’economia mondiale era comunque destinata a collassare, causa l’indebitamento monstre del sistema finanziario USA ed europeo (si parla di 1200 trilioni, circa a 20 volte il PIL mondiale, e circa 10 volte l’indebitamento che diede vita alla crisi economica del 2007-8). Tutti gli osservatori economici avevano predetto una crisi senza precedenti nella prima metà del 2020. Se la crisi fosse scoppiata in maniera normale, ovvero come fallimento delle 4 principali banche USA e le prime banche europee, sarebbe stata la fine per l’oligarchia economico-finanziaria che controlla tutto, dalle principali industrie, ai media, ai vari “deep state” delle diverse nazioni, e spesso ai governi stessi. Con l’esplosione della FINTA PANDEMIA in modi senza precedenti, la crisi economica è scoppiata, ma con grandi vantaggi per l’elite finanziaria globalista: la colpa non è più loro, ma di un virus, quindi nessuno ha colpa; invece che essere costretti a pagare i loro debiti e i danni arrecati, le grandi banche sono ora beneficiarie della nuova ondata di stampa illimitata di moneta da parte delle banche centrali, con la prospettiva di poter almeno in parte ripianare i loro debiti (e già parlano comunque di “debito perpetuo”, cioè mai ripagato, vedi SOROS); mentre si possono spingere all’estremo processi che l’elite finanziaria sta cercando di portare a termine da decenni:
  • l’eliminazione del contante, oggi divenuto sgradito in quanto potenzialmente infetto;
  • l’eliminazione della piccola-media impresa con accentramento dell’economia in pochi grandi conglomerati controllati direttamente dall’élite finanziaria;
  • un controllo sociale senza precedenti;
  • la possibilità di radicale medicalizzazione della società, con vaccini obbligatoriper tutti;
  • E anche la creazione di un super-stato europeo a tutti gli effetti, dato che il nuovo Recovery Fund sarà finanziato, prima volta nella storia, da tasse gestite direttamente dalla Comunità Europea, che si avvia così ad acquisire le funzioni di uno Stato a tutti gli effetti.
Insomma,UN VERO COLPO di SCENA ( di STATO): come trasformare quella che poteva essere una definitiva debacle in una vittoria senza precedenti.
Ma questo progetto, in parte già realizzato con questa prima ondata finto-pandemica, ha alcuni ostacoli, Putin , Bolsonaro e principalmente Trump, che da quando è stato eletto ha sferrato colpi senza precedenti contro il Deep State USA, che è il centro di tutto il Deep State mondiale. Ecco perché per l’elite finanziaria globalista è essenziale prevenire in qualsiasi modo la rielezione di Trump: se vincerà le prossime elezioni, Trump acquisire anche il controllo del Partito Repubblicano (metà del quale gli è stato ostile in questi primi 4 anni), e quindi del Congresso, e potrà portare a termine l’opera di distruzione del Deep State e del potere dell’élite finanziaria globalista. Ecco perché è fondamentale che questa pandemia, con tutte le sue chiusure e devastazioni economiche, duri almeno fino a Novembre, per arrivare alle elezioni USA con una economia devastata, sperando che questo possa far perdere le elezioni a Trump.
Questo è tanto vero che non solo lo stesso TRUMP ha dichiarato pubblicamente che l’ESAGERAZIONE della PANDEMIAha come scopo quello di IMPEDIRNE la RIELEZIONE; ma la Oxford University ha pubblicato uno studio in cui afferma che TRUMP PERDERA’ le ELEZIONI a causa della CRISI ECONOMICA conseguente alla PSEUDO-PANDEMIA; e i Democrats USA stanno spingendo la paura della pandemia per chiedere che le elezioni siano svolte con il voto online o per corrispondenza che, come ha sottolineato lo stesso Trump, consentirebbe enormi BROGLI ELETTORALI.
L’ideale, ipotesi che lessi qualche tempo fa su un giornale inglese mainstream, sarebbe che a causa della pandemia le elezioni USA venissero annullate: in base alla Costituzione USA, il Presidente in carica non può comunque rimanere un giorno di più, e senza elezioni verrebbe nominata Presidente ad interim (magari un interim molto lungo, con elezioni costantemente rinviate, come si è fatto e i continua a fare in Italia), Nancy Pelosi, Presidente del Congresso e odiosa leader del Partito Democratico USA.
Ecco che allora, anche se si passa alla Fase 2 dappertutto, si continuano a mettere vincoli che impediscono una vera ripartenza; si minaccia di chiudere di nuovo tutto se ci si azzarda a tornare ad una vita normale; si cerca di rendere la limitazione della vita una cosa normale e a cui ci dobbiamo abituare. I media se ne fottono altamente dei medici, anche importanti, che gridano che la PANDEMIAè FINITA, che NON C’E’ PIU’ NESSUNO NEGLI OSPEDALI, che è ora di riaprire (da ultimo anche GUIDO SILVESTRI, molto vicino a Burioni e “vaccinologo” dei M5S). Ma sembra che occorra trovare qualcosa di nuovo per PROROGARE il PANICO e quindi la rinuncia alla vita e al lavoro.
Un grande vantaggio per i PANDEMISTI sta nel fatto che è ormai diventato indiscutibile il TEST-TAMPONE che è COMPLETAMENTE INAFFIDABILE e produce una massa potenzialmente infinita di FALSI POSITIVI. Agganciando questo al fatto che IL VIRUS NON è MAI STATO ISOLATO, che ne ESISTONO 8 o più SEQUENZIAMENTI DIVERSI, e che quindi si afferma che muta in continuazione, si possono attribuire a questi virus “sconosciuto” ogni sorta di malattia: basta che il malato di qualsiasi cosa risulti positivo a questo TEST, che del resto NON E’ MAI STATO NEPPURE VALIDATO.
E ora, da ultimo, a conferma di quanto ho scritto (qualche giorno fa), arriva la storia del RAGAZZO di 18 ANNI coi “POLMONI BRUCIATI”, che ha subito un trapianto di polmoni:ovviamente hanno detto che la causa è stato il virus, ovvero la tempesta di citochine causata dal sistema immunitario in risposta al virus; ma non hanno detto che il ragazzo è stato due mesi intubato in terapia intensiva, la vera causa dei polmoniti bruciati:se sparate un getto d’acqua fortissimo attraverso un TUBO OTTURATO, il risultato è che il TUBO ESPLODE; questo è quello che è successo a POLMONI pieni di TROMBI(otturazioni) con l’INTUBAZIONE FORZATA. Ma che problema c’è? BASTA DIRE CHE è COLPA DEL VIRUS! E anzi questo prova l’agognata affermazione che iil virus non colpisce solo gli 80enni +, ma anche i giovani e i bambini! Quindi, riprendete a tremare, richiudetevi in casa, e lasciate fare al MANOVRATORE…