303 – Focus on FAUCI Call To Action – ROBERT F. KENNEDY Jr. – Dr. DAVID MARTIN – Dr.ssa JUDY MIKOVITS – ROCCO GALATI – SACHA STONE

Dice il dottor DAVID MARTIN:
“Assicuriamoci di essere chiari… Questo NON è un VACCINO. Stanno usando il termine “vaccino” per introdurre di nascosto questa cosa nell’ambito delle esenzioni per la salute pubblica. Questo non è un vaccino. Questo è mRNA confezionato in un INVOLUCRO LIPIDICO che viene CONSEGNATO in una CELLULA. È un dispositivo medico PROGETTATO per STIMOLARE la CELLULA UMANA a DIVENTARE una CREATRICE di AGENTI PATOGENI. NON È UN VACCINO. Vaccino è in realtà un termine legalmente definito dalla legge sulla salute pubblica; è un termine legalmente definito dalle norme CDC e FDA. E il VACCINO deve specificamente STIMOLARE sia l’IMMUNITA all’interno della persona che lo riceve che la TRASMISSIONE. E QUESTO PER il COVID NON È COSÌ. Sono stati molto chiari nel dire che il FILAMENTO di mRNA che ENTRA NELLA CELLULA NON PER FERMARE la TRASMISSIONE, ma È un TRATTAMENTO. Ma se fosse discusso come TRATTAMENTO, non otterrebbe l’orecchio comprensivo delle autorità sanitarie pubbliche, perché allora la gente chiederebbe: “QUALI ALTRI TRATTAMENTI CI SONO?” L’uso del termine vaccino è inconcepibile sia per la definizione legale sia per la definizione di “vaccino”, e si tratta in realtà di un colpo basso per aprire e liberare il discorso… MODERNA è nata come SOCIETÀ di CHEMIOTERAPIA per il CANCRO, NON come produttrice di VACCINI per la SARSCOV2. Se dicessimo di voler somministrare alle persone una chemioterapia profilattica per il cancro che ancora non hanno, ci riderebbero in faccia perché è un’idea stupida. Ed è esattamente così. Si tratta di un dispositivo meccanico sotto forma di un piccolissimo pacchetto di tecnologia, che viene inserito nel sistema umano PER ATTIVARE la CELLULA e farla diventare un sito di PRODUZIONE di AGENTI PATOGENI. E mi rifiuto di affermare in qualsiasi conversazione che si tratti in realtà di una questione di vaccini. L’unica ragione per cui il termine viene usato è per abusare del caso JACOBSON del 1905, che è stato travisato da quando è stato scritto. E se fossimo onesti, lo chiameremmo per quello che è: UN DISPOSITIVO CHIMICO PATOGENO che ha lo SCOPO di SCATENARE un’AZIONE di PRODUZIONE di un AGENTE PATOGENO CHIMICO all’INTERNO della CELLULA. È un dispositivo medico, non un farmaco, perché risponde alla definizione CDRH di DISPOSITIVO. Non è un sistema vivente, non è un sistema biologico, è una tecnologia fisica – si dà il caso che abbia le dimensioni di un pacchetto molecolare. Quindi dobbiamo stare molto attenti a non cadere nel loro gioco, perché il loro gioco è che se ne parliamo come di un vaccino, allora entreremo in una conversazione sul vaccino, ma questo, PER LORO STESSA AMMISSIONE, NON È UN VACCINO. Di conseguenza deve essere chiaro, a tutti coloro che ascoltano/leggono, che non crederemo a questa definizione erronea, così come non crederemo alla loro definizione chimica industriale di salute. Entrambe sono difettose dal punto di vista funzionale e sono una violazione implicita del costrutto giuridico che viene sfruttato. Mi sento frustrato quando sento gli ATTIVISTI e gli AVVOCATI dire “COMBATTEREMO il VACCINO”. Se si stabilisce che si tratta di un vaccino, la battaglia è già persa. NON È UN VACCINO. È FATTO PER FARVI AMMALARE…
L’80% degli individui esposti alla SARSCOV2 sono portatori asintomatici. L’80% delle persone che si fanno iniettare questo VACCINO subisce un EVENTO CLINICO AVVERSO. VI VIENE INIETTATA una SOSTANZA CHIMICA per INDURRE la MALATTIA, non per indurre una RISPOSTA IMMUNOTRASMISSIVA. In altre parole, niente di tutto questo vi impedirà di trasmettere qualcosa. SI TRATTA di FARVI AMMALARE e di FAR SI CHE le VOSTRE CELLULE VI FACCIANO AMMALARE.
(tratto dal video “FOCUS ON FAUCI”).

 

ROBERT F. KENNEDY, Jr.

https://corrierequotidiano.it/cronaca/robert-f-kennedy-jr-vaccino-covid-19-danno-genetico-irreversibile-un-crimine-contro-lumanita/amp/

…“Vorrei richiamare con urgenza la vostra attenzione su importanti questioni relative alla prossima VACCINAZIONE contro il COVID-19. Per la prima volta nella storia della vaccinazione, i cosiddetti VACCINI a mRNA di nuova generazione intervengono direttamente nel materiale genetico del paziente e modificano così il materiale genetico individuale, che rappresenta la MANIPOLAZIONE GENETICA, cosa che è stata proibita e finora considerata CRIMINALE. Questo intervento può essere paragonato a quello degli alimenti geneticamente manipolati, anch’esso molto controverso.
Anche se i MEDIA e i POLITICI al momento banalizzano il problema e chiedono anche irrimediabilmente che un nuovo tipo di vaccino torni alla normalità, questa vaccinazione è problematica in termini di salute, morale ed etica e anche in termini di DANNO GENETICO che, a differenza dei danni causati dai vaccini precedenti, sarà ora IRREVERSIBILE e IRREPARABILE.
Come ha detto il dottor WOLFGANG WODARG, un medico esperto: In realtà, questo “vaccino promettente” per la stragrande maggioranza delle persone è effettivamente vietato perché è una manipolazione genetica! “Il vaccino, sviluppato e approvato da ANTHONY FAUCI e finanziato da BILL GATES, utilizzava la tecnologia sperimentale dell’mRNA. Tre delle 15 CAVIE UMANE (20%) hanno sperimentato un “EVENTO AVVERSO GRAVE”. Nota: Messenger RNA o mRNA è l’ACIDO RIBONUCLEICO che trasferisce il codice genetico dal DNA del NUCLEO CELLULARE a un RIBOSOMA nel CITOPLASMA, cioè quello che determina l’ordine in cui gli AMMINOACIDI di una PROTEINA si legheranno e funge da modello o standard per la SINTESI di detta PROTEINA
Cari pazienti, dopo un vaccino a mRNA senza precedenti, non sarete più in grado di trattare i sintomi del vaccino in modo complementare. I VACCINATI dovranno CONVIVERE con le CONSEGUENZE, perché non potranno più essere curati semplicemente rimuovendo le TOSSINE dal corpo umano, così come non si può curare una persona con un DIFETTO GENETICO come la sindrome di Down, la sindrome di Klinefelter, la sindrome di Turner, la malattia Arresto cardiaco genetico, emofilia, fibrosi cistica, sindrome di Rett, ecc.), perché IL DIFETTO GENERICO È PER SEMPRE! Questo significa chiaramente che: se un sintomo di vaccinazione si sviluppa dopo una vaccinazione con mRNA, né io né nessun altro terapista possiamo aiutarlo, perché il DANNO CAUSATO dalla VACCINAZIONE sarà GENETICAMENTE IRREVERSIBILE. Secondo me, questi nuovi vaccini rappresentano un CRIMINE CONTRO L’UMANITÀ che non è mai stato commesso in modo così eccezionale nella storia”.
Risorsa:
Robert F. Kennedy, Jr.