Rapporto denti-frutta-frutta acida‬ – Robyvac – Mirtilla – Marco Giai Levra – Filippo

FRUTTALIA

Rapporto denti-frutta-frutta acida

da ‪robyvac » 02/03/2012, 13:46

Ohhhhhhh, finalmente scrivo un commento:-) In relazione ai dubbi e ai timori espressi in questo e altri gruppi sul rapporto denti-frutta-frutta acida espongo la mia esperienza. Il mio status dentale da onnivoro acidificato precedente era: ambiente acido in bocca, gengive gonfie e irritate, sensibilità dentale, tanto tartaro (mi era stato consigliato di fare almeno due pulizie all’anno se non tre), placca a gogò, e carie di tanto in tanto. Stamattina HO FATTO VISITA al mio DENTISTA di fiducia DOPO DUE ANNI, mi ha rilevato una carie che era lì già un’anno e mezzo fa, ma che problemi non da, infatti abbiamo deciso insieme di non trattarla né rimuoverla e stare a vedere che succede:-) Gli ho spiegato che a livello sperimentale HO RIMOSSO L’UTILIZZO di SPAZZOLINI e DENTIFRICIO da circa UN ANNO, igienizzando la bocca di tanto in tanto solo con acqua tiepida e una puntina di bicarbonato. LE SUE CONSTATAZIONI sono state:”Incredibile…. NON hai un filo di TARTARO, la PLACCA é ASSENTE, le MACCHIE DENTALI sono SPARITE, effettivamente è la saliva che crea l’ambiente acido in bocca, e se la saliva è alcalina…allora…Interessante, penso proprio che ti studierò attentamente (tanto che non mi ha fatto pagare e mi ha chiesto se mi può rivedere fra due mesi).” Inoltre ha rilevato un MIGLIORAMENTO e uno SGONFIAMENTO delle GENGIVE, unico problemino riguarda i DENTI RICOSTRUITI o SOSTITUITI, in cui lo sgonfiamento delle gengive ha contribuito a scollettare un po’ tali denti, precedentemente avvolti dal tessuto gengivale gonfio e irritato, ma non causa disturbi per ora. Quindi GLI UNICI PROBLEMI sono stati nei denti su cui ha poggiato la propria mano il dentista in precedenza:-) MANGIO FRUTTA ACIDA in QUANTITA’ NOTEVOLE (arance, kiwi, clementine), frutta semi-acida e frutta dolce e ESSICCATA indiscriminatamente, pochissime verdure crude di tanto in tanto, a volte centrifugate e a volte in insalata, ma prevalentemente frutta frutta e ancora frutta e NON LAVO I DENTI DA UN ANNO, e PREMETTO che ho anch’io attraversato momenti di disintossicazione e “strozzamento dei tessuti” che mi ha portato a notare i cosiddetti”denti ballerini” per un certo periodo, ma ciò era dovuto al fatto che I TESSUTI DOVEVANO SVUOTARSI DAL MARCIUME PER RISTABILIRSI e REINTEGRARE TESSUTI SANI e SOLIDI ( le cosiddette fondamenta stabili), ovvero si è verificata prima la necessità di svuotare per poi ripristinare con materiale durevole, HO ATTRAVERSATO MOMENTI DI INTENSA SENSIBILITA’ DENTALE che POI è SPONTANEAMENTE SCOMPARSA, ho attraversato la maggior parte dei sintomi fastidiosi citati qui e là nei vari post che mi capita di leggere, e che SONO SU QUESTO PERCORSO DA NON PIU’ DI 2 ANNI, dunque ne deve scorrere ancora di acqua sotto i ponti, siamo solo agli inizi:-) Spero che ciò che ho scritto riguardo la mia esperienza e le OSSERVAZIONI FATTE DA UN “MEDICO” DENTISTA possano essere di conforto e incoraggiamento a tutti coloro che si preoccupano eccessivamente per i CAMBIAMENTI CHE AVVENGONO nella BOCCA e ai DENTI durante una FASE DI TRANSIZIONE riguardo alle abitudini alimentari ed esistenziali. Un caldo abbraccio a tutti:-)

‪robyvac

Messaggi: 56

Iscritto il: 24/03/2011, 19:15 su Fruttalia

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Top

FRUTTALIA

‪Re: rapporto denti-frutta-frutta acida

da ‪mirtilla » 03/03/2012, 14:24

Ciao Robyvac, grazie per la tua condivisione!….l’argomento denti mi tocca molto e anch’io ci tengo a parlare della mia esperienza ed intanto ti dico che concordo pienamente con te, poiché SONO GIUNTA ALLE STESSE IDENTICHE CONCLUSIONI.

Ho avuto nella mia vita infiniti problemi ai DENTI, da ONNIVORA è stato un DISASTRO: ascessi a non finire, tartaro, gengiviti (le mie gengive erano perennemente rosse fuoco), estrazioni dentarie già in giovane età, carie diffusa, inizio di piorrea, smalto consumato, alitosi etc. etc…..tutto quello che poteva accadere è accaduto….ogni volta che andavo dal dentista era sempre la stessa storia: tutti mi dicevano che avevo una bocca spaventosa, che a trent’anni sarei rimasta senza denti se continuavo cosi’, che un TARTARO cosi’ non s’era mai visto, che non sapevo lavare i denti e per anni ci ho creduto, mi facevano sentire una cacca e sembrava che fosse tutta colpa della mia incuria. Falso.

Intanto se vogliamo considerare l’aspetto genetico, purtroppo nella mia famiglia problemi dentari ce ne sono stati tantissimi e dunque non partivo per niente avvantaggiata.

Inoltre, negli ultimi anni da crudista quasi al 100%, di cui quasi tutta frutta fresca, dall’ultima pulizia del dentista che risale appunto a due anni fa, i miei denti chissà come mai sono sempre pulitissimi, gengive rosa come il culetto di un bimbo , alito profumato, denti bianchi naturalmente e LI LAVO solo UNA VOLTA AL GIORNO, una spazzolata veloce e basta, passo il FILO INTERDENTALE quello si’, perché ho spazio tra i denti. Il mio compagno mi dice sempre che i miei denti sembrano sempre puliti come appena andata dal dentista. Tenete conto che purtroppo dopo la devastazione del passato, i miei denti non sono al massimo, me ne mancano diversi, ma almeno LA DEGENERAZIONE SI E’ FERMATA e poi LA SITUAZIONE GENGIVALE E’ FANTASTICA, non le ho mai avute cosi’ SANE e FORTI.

Sottolineo anche il fatto che ADORO GLI AGRUMI e ne ho sempre mangiati in quantità da quando sono crudista, figuriamoci adesso da FRUTTARIANA ne faccio scorpacciate e a volte mi crea più disturbo la mela in bocca, se non è proprio maturissima, che una bella ARANCIA matura e succosa.

Insomma, VIVA GLI AGRUMI! Con questo non voglio dire che tutti debbano fare come me, ognuno deve assolutamente seguire il proprio corpo, ognuno è un caso a se’, questo è importante dirlo.

Ma non fatevi terrorizzare, né dai dentisti, né da chi vi esorta a mangiare pochi agrumi.

I denti sono una parte del corpo come tutte le altre, sono vivi e molto sensibili e risentono del carico di tossine ed acidi che abbiamo nell’organismo, anche perché ogni dente è collegato ad organi specifici ed è ovvio che se quegli organi sono stracarichi di veleni, i nostri denti non potranno stare bene e se non ci siamo prima lavati dentro, gli acidi degli agrumi potranno apparentemente peggiorare la situazione.

Proprio per questo io non consiglio a nessuno di passare da una dieta onnivora alla frutta al 100%, perché lo scioglimento del muco sarebbe improvviso e devastante per quasi tutte le persone.

E’ fondamentale a mio parere, fare le cose con molta gradualità e durante la transizione mangiare molta verdura, ortaggi, radici, tuberi e rallentare ogni qualvolta la disintossicazione si faccia più pesante, con tanto amore, comprensione e cura per il proprio corpo, che è un tempio sacro da rispettare profondamente.

Il TARTARO e le GENGIVITI e tutti i DISTURBI ai DENTI, sono il risultato dell’acidità interna e dal fatto che si mangiano ALIMENTI NON ADATTI all’ESSERE UMANO. Questa è stata la mia conclusione.

So che i dentisti non saranno mai d’accordo con me, ma sinceramente per me vale di più l’esperienza diretta.

Un grande abbraccio a tutti!

Mirtilla (mirtillo, altro frutto acidello che adoro e che mangio in quantità quando è di stagione, sono meravigliosi! ) – mirtilla

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

MARCO GIAI LEVRA scrive:

ARNOLD EHRET, maestro della dieta senza muco e fruttariano, non ha riportato nessun problema ai denti.

HILTON HOTEMA, fruttariano con aggiunta di semi dai 7 anni ai 92, non ha riportato nessun problema ai denti.

ESSIE HONIBALL fruttariana da oltre 40 anni, non ha riportato nessun problema ai denti.

ANNE OSBORNE, fruttariana da più di 20 anni, non ha riportato nessun problema ai denti.

IO STESSO che al momento di stesura di questo articolo sono CRUDISTA da oltre un anno e FRUTTARIANO da MOLTI MESI, non presento NESSUN SEGNO DI EROSIONE AI DENTI, pur avendo mangiato FRUTTA ACIDA SENZA RISERVE (compresi 100 GIORNI di SOLO SPREMUTE di ARANCIA ); Da questo possiamo evincere LA VERITA’: UNA DIETA DI FRUTTA NON HA BISOGNO DI CORREZIONI.”

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CRUDO&SALUTE

Commenti

Filippo scrive:
1 giugno 2016 at 9:33 am
Ormai sono vegan crudista da due anni, ed è esattamente da due anni che non ho carie, mentre prima ne ho avute non poche. Lieto di essere, almeno fino ad oggi, una eccezione. Comunque mi prendo sempre cura dei miei denti, lavandoli tre volte al giorno dopo i pasti e usando il filo interdentale.
Buona giornata
Filippo