ETA’ dei PATRIARCHI della BIBBIA – Guy Claude Burger

A p. 44 nel suo libro IL CRUDISMO PROGENETICONatura, Piacere e Salute: le Virtù dell’Istintoterapia”,GUY-CLAUDE BURGER ha scritto:

ETA’ apparentemente raggiunte dai PATRIARCHI antecedenti e successivi al DILUVIO, secondo le CIFRE dell’ANTICO TESTAMENTO.

ADAMO 930

SET 912

ENOS 905

KENAN 910

MALALEEL 832

IARED 962

ENOCH < 365 >……….

MATUSALEMME < 969 >

LAMECH 777

NOE’ 950

SEM 600

ARPACSAD 403

SELACH 433

EBER 464

PELEG 239

REU 239

SERUG 230

NACOR 148

TERACH 205

ABRAMO 175

ISACCO 180

ISMAELE 137

GIACOBBE 147

MOSE’ 120

GIOSUE’ 110

DAVIDE 70

Si vedono DUE FASI spiccare nettamente: LA PRIMA fino al diluvio, durante la quale la durata della vita indicata è vicina in modo molto regolare ai 900 anni.

Solo ENOCH fa ECCEZIONE,ma il testo precisa che scomparveperché DIO lo RAPI’”, il che evoca piuttosto un INCIDENTE.

NELLA SECONDA FASE la durata della vita indicata decresce altrettanto regolarmente seguendo una curva ad andamento decrescente in modo esponenziale, che comincia proprio al momento del DILUVIO. Non può essere invocato alcun cambiamento di calendario, dato che questo si esprimerebbe piuttosto con una brusca discontinuità, rappresentata dalla linea punteggiata.

CONCLUSIONE: o la Bibbia ci dà delle cifre fantasiose, ma in questo caso una decrescenza così regolare sarebbe difficilmente comprensibile; oppure ci dà delle cifre reali e in questo caso il fenomeno resta ancora da spiegare.

Nota di Stefano Torcellan

Se la Bibbia ci da delle cifre reali, allora il fenomeno si spiega benissimo. La decrescenza regolare dell’Età dei Patriarchi della Bibbia è iniziata da quando Adamo ed Eva hanno assaggiato il frutto proibito, ovvero il primo cibo inadatto alla nostra specie.

Patriarchi della Bibbia prima del Diluvio da Adamo a Noè furono 10 e i Patriarchi dopo il Diluvio da Sem ad Abramofurono anch’essi 10.

Noè fu il decimo ed ultimo dei Patriarchi Antidiluviani ed aveva 600 anni al tempo del diluvio.

Abramofu il decimo Patriarca dopo il Diluvio; fu chiamato da Dio che gli comandò di lasciare il proprio luogo di nascita, ovvero la città di Ur, per una nuova terra, famiglia ed eredità a Canaan,la Terra Promessa.

Noè o Noah o Noach, era il decimo e l’ultimo dei Patriarchi del periodo pre-diluviano. Quando Noè aveva cinquecento anni generò, in ordine di nascita, JafetSem e Cam. Noè morì 350 anni dopo il Diluvio, all’età di 950 anni.

Sem, secondo genito di Noè, aveva 100 anni quando nacque Arphaxad, suo figlio, due anni dopo il diluvio, e visse per altri 500 anni morendo all’eta` di 600 anni.

I figli di Sem furono: Elam, Assur, Arpakshad, Lud e Aram, oltre ad alcune figlie. Lo storico del primo secolo d.C. Giuseppe Flavio, insieme a molti altri, narra che questi cinque figli furono, rispettivamente, i progenitori delle nazioni di Elam, dell’Assiria, della Caldea, della Lydia, e della Siria. 

Abramo, il Patriarca degliEbrei e Arabi, era uno dei discendenti di Arphaxad.Fu chiamato da Dio a lasciare la casa di suo padre Terahe la terra di Caldea in cui era nato in cambio di una nuova terra, famiglia ed eredità della terra di Canaan, la Terra Promessa.

Abramo sposò Sara e visse attorno al 2000 a.C. e quando morì, all’età di 175 anni, fu seppellito dai suoi figli Isacco e Ismaele.

Isacco sposò Rebecca e generò i gemelli Esaù e Giacobbe: Esaù fu il progenitore degli Edomiti e il fratello gemello maggiore di Giacobbe, il Patriarca degli Israeliti.

Giacobbe ebbe dodici figli maschi e almeno una figlia femmina dall