Intestino, feci, clistere, inneclean

 

Il Dr. Charles Page (igienista) scrive:

“Occupatevi dei vostri affari e lasciate che i vostri intestini si occupino

dei loro.

Curate la vostra salute vivendo in modo igienista, e gli intestini, quando si

dà loro l’opportunità, agiranno in caso di bisogno”.

L’ IGIENE NATURALE esclude qualsiasi LASSATIVO (innerclean) per pulire l’intestino. Il CLISTERE viene usato SOLO nelle EMERGENZE,in CASI RARI.

Le bon guide de l’hygienisme n° 46, p. 29

IlDr. H. M. Shelton ammetteva ilCLISTEREsolo nelle seguenti ECCEZIONI:

– in caso di occlusione intestinale.

– in caso di emorroidi,

– nei casi rari, dopo un digiuno, dove le materie sono diventate troppo dure e

secche, e passano con difficoltà, talvolta con dolore e sanguinamento,

– nel caso occasionale, di chi vive fissandosi sul suo colon, e preoccupandosi

nell’assenza di un’ evacuazione, perché questo fa più male di un clistere.

L’ INNERCLEANè chiaramente un miscuglio di ERBE VELENOSE, lo dimostra il

fatto, che IL CORPO AGISCE CONTRO DI ESSO eliminandolo attraverso l’ intestino.

Infatti,IL CORPO NON AGIREBBE CONTRO L’ INNERCLEAN,se esso fosse un

miscuglio di ERBE INNOCUE, come ha scritto Ehret a pag. 43 nel suo libro “Il Sistema di Guarigione della Dieta senza Muco”, o se fosse “UN INNOCUO COMPOSTO ERBORISTICO VEGETALE” come ha scritto Ehret a pag. 102.

Ricercare come fa EHRET, un’ AZIONE DEL CORPO ATTRAVERSO UN VELENO(

innerclean), e ritenere indispensabile per la nostra salute un MEZZO

INNATURALE come il CLISTERE,significa non credere totalmente nel potere di

auto-guarigione del nostro corpo, significa CREDERE CHE LA NATURA VADA AIUTATA,e quindi non credere nella perfezione della natura, e questo, è un modo di pensare che deriva chiaramente da un SISTEMA FALSOchiamato NATUROPATIA.

Secondo l’Igienismo, attraverso il digiuno e/o seguendo la giusta dieta, e

soddisfacendo tutti gli altri bisogni fondamentali dell’esistenza organica si

dà la possibilità al corpo di sistemare tutto il sistemabile.

Infatti,BASTA ELIMINARE LA CAUSA PER ELIMINARE L’EFFETTO.

SE SI LASCIA FARE ALLA NATURA, FARA’ LEI STESSA LE PULIZIE DI CASA.

 LUCA SPERANZA scrive:

Il principio è che certi cibi anche irritando stimolano certe funzioni del corpo che ne aiutano delle altre.

Caso anche simile dell’INNERCLEANche stimola la peristalsi intestinale con alcune erbe che sono irritanti e di cui il corpo se ne vuole sbarazzare velocemente, muovendo e smuovendo gli intestini….cosa questa che facilità anche l’espulsione di muco secco e di vecchia data incollato alle pareti intestinali.”

STEFANO TORCELLAN scrive:

CARRINGTONosservava giustamente: “LA LEGGE DI AZIONE E REAZIONE è UNA DELLE PEGGIO INTERPRETATE DELL’UNIVERSO.

E’ UN’ ILLUSIONE credere di poter guidare il corpo in modo specifico, mirato e diretto verso l’eliminazione o la disintossicazione di determinate sostanze, in

determinate zone del corpo, attraverso i RIMEDI.

Lo SFORZO o l’ AZIONE VIOLENTA DEL CORPO per eliminare una sostanza dannosa, un irritante o un veleno, è un’azione specifica, mirata e diretta solamente all’eliminazione di tale sostanza.

Quando il corpo elimina una sostanza irritante come l’ innerclean attraverso l’ intestino, non perde certo tempo a muovere o smuovere gli intestini per staccare muco secco o vecchie feci appiccicate alle pareti intestinali.

LE FECI CHE VENGONO ELIMINATE CON L’ INNERCLEANsono quelle prossime ad uscire, non quelle vecchie. E’ con “IL PRIMO TRENO IN PARTENZA” che vengono trasportati fuori dal corpo gli irritanti e i veleni di ogni genere.

Solo con la FANTASIA, si può pensare che nel corso dell’azione violenta, specifica,

mirata e diretta all’eliminazione dell’innerclean, il corpo ne approfitti,

visto che si trova nei paraggi, per una pulizia più profonda dell’intestino, e

si impegni a staccare muco secco e vecchie feci appiccicate, magari

pietrificate, dalle pareti dell’intestino.

Basta eliminare la CAUSA, per eliminare l’EFFETTO.

Basta fornire all’organismo le sostanze benefiche soddisfacendo tutti gli altri bisogni fondamentali dell’esistenza organica, per permettere al corpo di disintossicarsi da ogni sostanza nociva di vecchia o giovane data.

Le FORZE VITALI non hanno NESSUN ELEMENTO DI PIGRIZIA NELLA LORO COSTITUZIONE,dichiarava JSAAC JENNINGS(1788- 1874) il padre dell’Igienismo, e naturalmente, NON HANNO BISOGNO nemmeno di un “UN PICCOLO URTO” per ricordargli il loro dovere.

Come si fa ad eliminare la causa del MUCO SECCOnell’intestinose si continua

ad ingerire un irritante come l’INNERCLEANche costringe le mucose a produrre

MUCOper difendersi da esso?

PiùMUCOviene prodotto nell’intestino a causa degli IRRITANTI e più MUCOavrà

la possibilità di seccarsi e di aderire alle pareti intestinali.

Gli irritanti non stimolano certe funzioni del corpo che ne aiutano delle altre (come ha scritto Luca).

Gli irritanti stimolano un’ unica funzione, quella relativa all’eliminazione dell’irritante stesso.

E’ illogico e contraddittorio, pensare o credere che un irritante possa

favorire la salute del corpo.

Qualunque cosa che non sia logica, priva di contraddizioni, non può essere la

verità. E’ un imbroglio, non scienza! – Stefano Torcellan

__________________________________________________________________________

Nel suo libro “Il sistema di guarigione della dieta senza muco”,  Il prof ARNOLD EHRET scrive:

p. 102

Se non effettui un movimento intestinale prima di andare a dormire, aiutati con un clistere, un lassativo o entrambi.

p. 35:

Gli esperti di AUTOPSIE affermano che dal 60% al 70% dei COLON ESAMINATI contengono materia estranea come VERMI e FECI VECCHIE DI DECENNI DURE COME PIETRE.

Le pareti interne degli intestini sono INCROSTATE da VECCHIE FECI INDURITE e assomigliano all’ interno di un camino sporco.

Ho avuto dei PAZIENTI GRASSI che hanno ELIMINATO dai 25 ai 30 CHILI di materiali di rifiuto di cui da 5 a 7 CHILI solo dal COLON- costituiti da materiali estranei, specialmente VECCHIE FECI INDURITE.

Il cosiddetto UOMO MEDIO “SANO” di oggi porta continuamente con sè fin dal’ INFANZIA PARECCHI CHILI DI FECI MAI ELIMINATE.

Una persona GRASSA E MALATA è di fatto un POZZO NERO VIVENTE.

p. 25

La persona media ha continuamente fino a CINQUE CHILI di FECI non eliminate nell’intestino, che AVVELENANO il flusso sanguigno e l’ intero organismo. Pensaci!

p. 42

La presenza di FECI NON EVACUATE, trattenute da MUCO COLLOSO nelle sacche degli intestini, AVVELENA continuamente L’ ORGANISMO, interferisce con la digestione corretta e con la produzione del sangue.

ANCHE SECONDO IL DR. LOVEWISDOM, il più grande moralista dell’Igienismo:

La DECOMPOSIZIONE DEL CONTENUTO INTESTINALE DURANTE IL DIGIUNO , con o senza preparazione, è ciò che provoca la penosa INSONNIA della persona che digiuna.

L’ ASSORBIMENTO DELLE TOSSINE DAGLI INTESTINI, provocherebbe inoltre, la FATICA, le PALPITAZIONI, la LINGUA SPORCA, il MAL DI TESTA, il MORALE BASSO, ecc.

IL DR. LOVEWISDOM NON AMMETTE L’ USO DEL CLISTERE NE’ L’ USO DI LASSATIVI e risolve la costipazione e gli altri problemi tipici del digiuno con un SEMI-DIGIUNO particolare, descritto da Albert Mosserì nel suo libro “L’Uomo la scimmia e il Paradiso”.

La bon guide de l’hygienisme N° 67 pag. 10

T. C. Fry (igienista) scrive:

La perdita di peso è completamente normale quando si migliora la dieta.

Quando si abolisce il sale, si perdono da 2 a 7 kg. di acqua.

In certe persone, da 3 a 10 kg di vecchie feci vengono evacuate dal colon.

—————————————————————————————————————

Secondo il Dr. H. M. SHELTON le tossine non vengono assolutamente assorbite dal

colon (come scrive Ehret), infatti il colon è solo un serbatoio, un magazzino. Dal COLON viene assorbita solo l’ ACQUA,soprattutto sembra nel cieco. Le tossine, così come i

nutrienti, vengono assorbiti dall’INTESTINO TENUE, soprattutto nelDIGIUNO e

nell’ILEO.

A p. 31 nel suo ibro “IL SISTEMA IGIENISTICO” il Dr. SHELTON scrive:

Ma tuttavia, hanno accolto l’IDEA, che “LA NATURA DEVE ESSERE AIUTATA“, ed è nato così un SISTEMA FALSO chiamato, NATUROPATIA

Le bon guide de l’hygiénisme p. 9 n° 25 il dottor Shelton  scrive:

La nozione che la STIPSI finisce con L’ AVVELENAMENTO DEL CORPO INTERO è trasbordata sulle TEORIE e le PRATICHE NATUROPATICHE,che hanno immaginato parecchi metodi per svuotare gli intestini e “guarire la malattia”.

Un numero incredibile di pretesti vengono portati avanti per ricorrere alle irrigazioni del colon.

IL PRIMO e PIU’ VECCHIO DI QUESTI ERRORI, dice, che le TOSSINE vengono ASSORBITE NEL COLON e causano la malattia.

TUMORI E CANCRI

Dr. H. M. Shelton

p. 106

L’avvelenamento (che proviene dall’intestino tenue, non da quello crasso).

p. 113

TOSSIEMIAed avvelenamento cronici da decomposizione gastrointestinale.

L’ INTESTINO TENUE è costruito per digerire ed assorbire gli alimenti.

IL COLON è costruito per immagazzinare ed evacuare le materie fecali.

(L’ ACQUA (presente nel contenuto intestinale) è assorbita subito soprattutto sembra nel CIECO).

Tratto da: Le bon guide de l’hygienisme

IlDr. Sheltonscrive:

E’ una vecchia idea erronea in medicina, di confondere l’escrezione e l’eliminazione con l’evacuazione (intestino) e lo svuotamento (vescica).

L’ URINA immagazzinata nella VESCICA è stata già eliminata, i reni l’hanno

già rimossa dal sangue; E’ USCITA dal CORPO; deve essere solo scaricata.

LA MATERIAche si trova nel COLON, sia che sia composta da residui di cibo da materie di scarto secrete dalle pareti del colon,E’ FUORI dal CORPO; deve

essere solo evacuata, non eliminata.

E quando gli INTESTINIsono costretti ad evacuare, la VESCICAa svuotarsi, la

PELLEad agire, ecc., si pensa di aver aiutato l’eliminazione.Però, non è

affatto così. Si è fatto solamente scaricare ciò che è stato già eliminato.

La membrana del colon è una struttura di escrezione.

“I LAVATORI”pensano , che faccia dei TRUCCHI HINDI e che passi i materiali nei due sensi allo stesso tempo.

LE PARETI DEL COLON ASSORBONO LA MATERIA DAL SANGUE.

Formano una STRADA A SENSO UNICOe NON PERMETTONO che LE SOSTANZE TOSSICHE SIANO ASSORBITE.

“IL PERICOLO DI ASSORBIRE TOSSINE DAL COLON, non è più grande di quello di assorbire tossine dalla VESCICA.

L’ urina nella vescica è sotto forma di liquido, mentre le feci nel colon sono

sotto forma di solido.

COME SI PUO’ CREDERE DI ASSORBIRE DELLE FECI E NON DELL’URINA, ecco un problema che non posso risolvere.

Ma lo risolvo, negando, che l’ assorbimento possa avere luogo nel colon.

Il colon è stato costruito o è adattato per immagazzinare gli alimenti non

digeriti e le parti indigeste degli alimenti. Simile alla vescica che è

tappezzata di una mucosa che non assorbe il liquido che essa contiene.”

IL COLON, E’ UN SERBATOIO.

Fisiologicamente, il colon funziona come un serbatoio per gli alimenti non digeriti ed i materiali indigesti inglobati negli alimenti che gli vengono portati dall’intestino tenue.

Poiché questi sono sotto una forma più o meno liquida, L’ACQUA è ASSORBITA, SOPRATTUTTO sembra, nel CIECO.

La sua funzione è di ricevere e di trattenere per un certo tempo le parti non digerite degli alimenti, che gli giungono dall’intestino tenue, poi di farle passare verso il retto da dove sono espulse dopo più o meno tempo.

Il colon è specializzato per questo genere di lavoro, come lo stomaco e il cuore sono specializzati per il loro lavoro.

LA VESCICA, è un ALTRO SERBATOIO di deposito, specializzato per il suo lavoro.

IL COLON,in quanto organo specializzato nel suo lavoro di serbatoio, E’ PREVENUTOcontro i mali di cui i venditori di rimedicontro la stipsi ed i prestigiatori dei lavaggidel colon ci minacciano.

SE IL COLON NON FOSSE COSTRUITO PER RESISTERE ALL’ ASSORBIMENTO ED AL RIASSORBIMENTO DI MATERIALI TOSSICI, si avrebbe un AVVELENAMENTO COSTANTE proveniente dal colon e NESSUNO SAREBBE IN BUONA SALUTE.

Le TISANE LASSATIVE, che PROVENGONO DA PIANTE NATURALI, ED I PRODOTTI CHIMICI, NON SONO DIFFERENTI.

L’uso continuo delle purghe, porta alla graduale perdita del tono ed alla mancanza di reazione.

TUTTI I LASSATIVI E LE PURGHE SONO IRRITANTI PER IL COLON, ogni purgazione produce un’ INFIAMMAZIONE ED INDURIMENTO DELLE PARETI,che necessitano allora di dosi sempre maggiori per ottenere il risultato desiderato.

I RIMEDI FUNZIONANO, PERCHE’ sono RICONOSCIUTI DALLE FORZE VITALIcome DANNOSI, ed è questo che porta gli INTESTINI ad AGIRE.

Ogni volta, gli intestini producono SECREZIONI per PROTEGGERSI DALLE PURGHE, il che impoverisce e drena inutilmente le risorse del corpo.

Si parla in generale degli INTESTINI PIGRI, dei RESTRINGIMENTI, del PROLASSO, delle PTOSI, e delle DEFORMAZIONI.

Non c’ è migliore e più sicuro mezzo per produrre queste deformazioni che prendere dei lassativi, purghe e usare dei clisteri e delle irrigazioni del colon.

Non si può rimediare in questo modo a tali condizioni se esistono.

Un colon spasmodico, non viene normalizzato in questo modo, ma peggiora proprio per queste misure.

D’altra parte, CERTI LASSATIVI, favoriscono LE ULCERE, dello STOMACO, del COLON, del RETTTO.

LE SECREZIONI DELLA MUCOSA DEL COLON, IMPEDISCONO ALLE FECI DI APPICCICARSI ALLE PARETI.

IlDr. Shelton scrive:

UN MEDICOd’ accordo con la mia posizione sui clisteri e le irrigazioni del

colon, mi scrisse, che aveva letto un libro di un certoWALKER.

“Questo libro, – mi disse – è pieno di disegni e di diagrammi di colon

ricoperti di materie compatte.

Questo AUTORE ha dell’IMMAGINAZIONE.

Ora,NON HO MAI VISTO, IN SALA OPERATORIA O AI RAGGI X, TALI DEPOSITI.

LA MUCOSA DEL COLON E’ SEMPRE PULITA.

Anche nel caso di stipsi grave, l’ ACQUA è ESTRATTA DALLE FECIche si

contraggono e diventanoCIOTTOLOSEnella parte inferiore del colon (il retto),

ma che NON SI APPICCICANO MAI, COME IL GESSO, ALLE PARETI DEL COLON,come questo autore descrive.

(L’ ACQUA è assorbita subito soprattutto sembra, nel CIECO).

Digestione: intestino tenue e crasso (secondo laMEDICINA UFFICIALE)

Nell’intestino crasso si completa ilprocesso di digestione (32 ore) attraverso l’assorbimento di acquae sali minerali(elettroliti – ioni – per es. sodio e cloro), e vitamineprodotte dalla flora batterica del colon, in particolare la vitamina Ked alcune vitamine del gruppo B,cobalamina,tiaminae riboflavina.

Il RIASSORBIMENTO DELL’ ACQUA è IMPORTANTE perché ogni giorno vengono riversati nel tubo digerente sotto forma di SUCCHI DIGESTIVI ben 7 litri di LIQUIDI.

Se il MATERIALE DIGERITO si MUOVE TROPPO VELOCEMENTElungo il colon, si ha un RIASSORBIMENTO INSUFFICIENTE di ACQUA che provocaDIARREA e disidratazione;

Al contrario, SE il MOVIMENTO TROPPO LENTO, l’acqua viene riassorbita in quantità eccessiva, causando STITICHEZZA.

TRECCANI.IT

Crasso, intestino

Enciclopedie on line

crasso, intestino(o grosso intestino) In anatomia, la parte terminale del tubo digerente, estendentesi dalla valvola ileocecale del Bauhin all’orifizio anale.

PresentaTRE PORZIONI,il cieco, il colon e il retto,

e ha varie FUNZIONI:

assorbimentodi parte dell’ACQUApresente nel contenuto intestinale, SECREZIONE di muco,ASSORBIMENTO di alcuni IONI (per es., sodio e cloro) e SOSTANZE VITAMINICHE SINTETIZZATE dalla FLORA BATTERICA LOCALE (soprattutto vitamina K),escrezionedi prodotti metabolici e di farmaci inoculati,decomposizionedei residui alimentari indigeriti.

Tale funzione porta,per le sostanze proteiche,a scissioni putrefattivecon produzione di composti aromatici (per es., indolo ecc.), acidi grassi volatili e gas(per es., metano ecc.);per gli idrati di carbonio, a scissioni fermentative con produzione di vari acidi organici (per es., acido latticoecc.) e di alcuni gas (per es., idrogeno ecc.).

Nel colon si compie la riduzione della bilirubina in stercobilinogeno che caratterizza il colore delle feci, la SINTESI della VITAMINA Ke di alcune vitamine del complesso B(acido folico,acido pantotenicoecc.).

Digestione: intestino tenue e crasso

LO SAPEVI CHE..

ASSIMILAZIONE ed ASSORBIMENTOsono due termini simili ma per certi aspetti differenti. Assimilare significa rendere simile a se stessi mentre assorbire ha un significato più generale. All’interno dell’intestino tenue i nutrienti vengono assorbiti e solo grazie all’azione di altri organi che li trasformano in sostanze più complesse, possono essere assimilati dall’organismo.
La bistecca di bovino che mangiamo viene dapprima digerita riducendo le proteine in singoli amminoacidi, poi assorbita dall’intestino tenue ed infine assimilata aggregando tra loro gli amminoacidi necessari per la formazione delle proteine utilizzate nei processi di crescita e rinnovamento cellulare.

SE LE MATERIE si APPICCICASSERO alle PARETI del COLON e si INDURISSERO, formando una struttura come una PIPA nel colon, CIO’ IMPEDIREBBEai muscoli del colon di applicare una pressione sulle feci, così che non sarebbero spinte verso il retto per essere espulse.

Se i muscoli non si contraessero mai su questa PIPA DURA,ciò provocherebbe delle coliche violente, ma non evacuazione di feci.

DOPO UN CLISTERE,si prova una certa STANCHEZZA, finché gli organi recuperano lo stress che è stato loro imposto.

Una GRANDE ATTIVITA’,è sempre seguita da un’ ATTIVITA’ RIDOTTAaffinché gli

organi recuperino.

Di conseguenza CHI PRENDE LASSATIVI, FORZA GLI INTESTINI A LAVORARE.

Deve aspettare allora, che il colon recuperi, prima di poter funzionare di

nuovo normalmente.

ALTRE MATERIE SI ACCUMULANO NEL COLON E LO IRRITANO,perché durante il periodo di recupero, la peristalsi è rallentata al minimo, allora è di nuovo la stipsi. SI GIRA IN TONDO E NON SI ARRIVA A NULLA. Si riprende un altro clistere e la STIPSI si FISSA.

LADr. SSA VIRGINIA VIVIAN VETRANOscrive:

LA PERISTALSI ALLA ROVESCIA, sopraggiunge quando si subisce l’irritabilità dell’estremità degli intestini come nei CLISTERI e nelle IRRIGAZIONI.

Talvolta questa IRRITAZIONE è COSI’ FORTE, che il soggetto VOMITA DEL MATERIALE FECALE.

Tutti i tentativi di sostituire le funzioni normali degli organi, alterano o disturbano le loro azioni.

ALBERT MOSSERI scrive:

I CLISTERI trascinano la preziosa FLORA BATTERICA INTESTINALE, dove è fabbricata laVITAMINAB12.

Notare che in INDIA, il Dr. SHARMAutilizzava il MINI CLISTERE, con UN SOLO BICCHIERE D’ ACQUA, che chiamava il CLISTERE NON VIOLENTO.

Solo quando vorrà imparare e si rifiuterà di accettare i VECCHIMITIe le ANTICHE SUPERSTIZIONIdella MEDICINA, allora la conoscenza sarà vicina.

I CLISTERI e l’ INNERCLEAN sono MATERIALI MISERI PER LA SALUTE. “

Le bon guide de l’hygienisme. n° 25 p. 7-8

Dr. H. M. Shelton

I CLISTERI e i LASSATIVI di ogni genere,sono misure artificiali, contrarie ai semplici principi della natura che governano l’ esistenza.

La Natura produce organismi completi, semplici o complessi, bene attrezzati con degli organi e delle parti necessarie per il compimento di tutte le funzioni relative, interne ed esterne.

Questo per dire che:Ogni organismo, è perfettamente dotato dei mezzi per preservare la sua vita e la sua salute, senza un aiuto artificiale.

La natura è un Dio gelosoe non permette che altri Dei le si antepongano.

Essa non tollererà un’ ingerenza qualsiasi nel sistema complesso che ha stabilito per adempiere alle funzioni della vita.

Cercare dei sostituti ai processi naturali e normali della vita, mette solamente i bastoni tra le ruote del delicato e complesso meccanismo della vita.

Le pratiche della purgazione e dei clisteri, sono l’origine di molti più danni di quelli che possiamo sperare di spiegare a tutti coloro che sono cresciuti nella fede di queste pratiche.

Se si potessero indurre le masse dell’umanità a smettere di intromettersi eternamente nelle funzioni dei loro corpi e a lasciare che le operazioni dei diversi organi si compiano secondo le leggi della vita, vedremo meno disordini e dei disordini più semplici.

Dobbiamo sapere,che la natura ci disciplinerà’ o ci ucciderà’, e che le nostre misure palliative non faranno altro che aiutarla ad ucciderci.

p. 18?

FINCHE’ AVREMO DEI RIMEDI

Sembra che finché avremo dei rimedi, ci sentiremo sicuri e ignoreremo le cause.

Allora, invece di scostare le cause, trattiamo le malattie.

Prendiamo dei palliativi e moriamo lentamente.

Cantiamo le lodi dei palliativi meravigliosi e spettacolari, che abbiamo sviluppato.

Ma per quanto tempo ancora, mio Dio, il nostro corpo resterà nell’ignoranza e conterà su delle misure che mascherano e sopprimono i sintomi, mentre esso continua a costruire ogni giorno le sue malattie?

Quando apprenderemo che raccogliamo ciò che seminiamo e che, chi tratta le malattie, non può impedirci di raccogliere ciò che seminiamo?

Se non copriamo i nostri sintomi essi ci indicano subito la loro origine, dopo di che potremo scostare la causa.

I FASTIDI sono misure disciplinari. Hanno lo scopo di attirare la nostra attenzione affinché seguiamo la rettitudine biologica e fisiologica, dritta e stretta RETTITUDINE BIOLOGICA e FISIOLOGICA, DRITTA e STRETTA.

Dobbiamo sapere, che La NATURA ci DISCIPLINERA’ o ci UCCIDERA’, e che le nostre misure palliative non faranno altro che aiutarla ad ucciderci. (Dr. Shelton’s Hygienic Review n° 5 vol. 11)