DIGIUNO

2 thoughts on “DIGIUNO

  1. Ciao a tutti, vorrei portare la mia esperienza su un digiuno terapeutico durato poco più di 42 giorni.
    Mi è stato chiesto tempo fa di pubblicare ciò, quindi lo faccio molto volentieri e mi scuso per il ritardo.
    Nel possibile per una esauriente descrizione, sarò molto sintetico per non tediare il lettore, poi magari si può scendere nei dettagli in un secondo momento.
    Motivo per cui ho fatto il digiuno: da tempo mi dedico agli studi dell’alimentazione legata al benessere fisico, psichico ed energetico dell’essere umano. Il tutto ha origine circa sette anni fa per un puro amore verso gli animali, quindi un’origine etica. Avvicinandomi cautamente all’argomento per paura delle carenze alimentari di cui si parla tanto, scoprivo via via che il corpo(e non solo) stava meglio allontanandomi da alcuni alimenti soprattutto di origine animale. Questo mi ha portato ad essere vegetariano, poi vegano tendenzialmente fruttariano e crudista. Le difficoltà nella società riguardo ad essere vegano si riescono a superare agevolmente, il fattore crudista un po’ meno.
    Gli studi mi hanno portato a scoprire il crudismo che ho fatto applicare ad una persona che è guarita dal diabete tipo 2, ipertensione e, probabilmente da rischio di ischemia. Fatto è che di 4 tipi di medicine che assumeva quotidianamente, da più di un anno, non ne fa più uso.
    Dal momento che ho capito il potere terapeutico del digiuno ho cominciato a proporlo, ma per una questione di consapevolezza l’ho dovuto e voluto testare su me stesso…..
    Non avevo problemi particolari, ma alla fine ho avuto comunque risultati positivi inaspettati: sudorazione non odorosa perché non c’erano più tossine da espellere; è sparito un dolore nel tratto intestinale in zona basso addome; resistenza fisica migliorata di molto; energia mentale e voglia di fare maggiorata; recupero del peso forma con tessuti cellulari nuovi e migliori; maggior concentrazione, lucidità mentale ed avvicinamento alla spiritualità.
    Durante il digiuno il corpo è molto recettivo, quindi ho unito ad esso altre pratiche depurative (utilizzo di alcolatura di aglio, terapia dei limoni, argilloterapia interna, utilizzo della ricetta antitumorale miele e aloe che non è vegan, ecc…) di cui, qui, non scenderò in dettagli.
    Ci sono diversi tipi di digiuni: a “secco”, solo con acqua, con succhi, con clisteri di varie miscele naturali. L’importante è non far partire la digestione e la secrezione di succhi gastrici.
    Io ho scelto quella con estratti filtrati per sostenere il corpo nella sua disintossicazione e con enteroclismi per aiutare l’espulsione di materiali di scarto, a giorni alterni facevo sauna per espellere attraverso la pelle ulteriori tossine.
    Sono alto 1,77 mt, durante il digiuno ho perso 14 kg, da 64 a 50, c’erano molte feci, fino all’ultimo giorno ho espulso materiale……sembrava impossibile conservare in me tanto sporco.
    La cura durante la giornata (in breve) era svolta assumendo: al risveglio limoni in numero crescente con acqua e argilla; clistere all’equiseto, al caffè o al fieno greco; assunzione di estratti ulteriormente filtrati di frutta e verdura più volte al giorno; assunzione di acqua di kefir; tisane di equiseto, fieno greco, gramigna; passeggiate in natura meteo permettendo ed esposizione al sole. Il periodo totale è stato accompagnato in momenti diversi con alcolatura di aglio(ricetta tibetana), terapia dei limoni, terapia miele aloe, ecc…
    Momenti negativi ce ne sono stati sopratutto all’inizio caratterizzati da stanchezza, mal di testa, spossatezza, irascibilità, noia….tutto in modo molto passeggero e sopportabile.
    Ciò che ho trovato insopportabile erano le persone che spesso ripetevano che ero dimagrito troppo, che ciò che facevo era sbagliato e pericoloso, che ero fuori di testa, rischiavo la morte, pratica sconsigliata dai medici, forti pressioni psicologiche……beh, ho trionfato su tutti!!!!
    Ho fatto una grande esperienze che ripeterò tra qualche anno, ho imparato che tante cose che ci dicono per potere, economia, forse anche buona fede sono false. Ho imparato ad ascoltare di più il mio corpo, i miei pensieri e le mie intuizioni(anche se spesso sbagliando non le assecondo, ma imparerò).
    Mi fermo qui, mi auguro di non avervi annoiato e di aver portato un qualcosa di istruttivo nelle vostre vite. Vi auguro di stare sempre bene, la strade per ottenere la salute vera ci sono…basta intraprenderle e percorrerle. Vi anticipo che non è facile, quindi il forte consiglio è, per chi può, di allontanarsi dalla propria quotidianità fatta di amici, colleghi, familiari che non appoggiano le scelte di intraprendere le cure naturali, lavoro, ecc….
    Informatevi tanto, aprite gli occhi!
    Vi lascio un abbraccio!
    Daniele Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.