La SIFILIDE e la GONORREA non sono malattie contagiose – Prof. Arnold Ehret – Dr. H. M. Shelton

Arnold Ehret

Il sistema di guarigione della dieta senza muco”

p. 40

MALATTIE SESSUALI……Solo l’uso dei FARMACI per curarle produce i sintomi della SIFILIDE.

p. 145

GONORREA………Essa può esistere in assenza di rapporti sessuali, quindi NON SI PUO’ DARE LA COLPA AI GERMI.”

p. 145-146

I cosiddetti sintomi caratteristici di qualunque genere di MALATTIA SIFILITICA sono causati da uno o dai diversi tipi di farmaci usati La ROSEOLA, un ECZEMA SIFILITICO, caratterizzato dalla tonalità grigia che ha il prosciutto, l’alone grigio del bianco dell’occhio, è CAUSATA da NITRATI o da INIEZIONI DI OSSIDO D’ ARGENTO. Questa è la causa quando la GONORREA ENTRA NELLE OSSA. Tutti e TRE sono chiamati SINTOMI SIFILITICI.

Il MERCURIO è responsabile della SIFILIDE SECONDARIA e TERZIARIA, e delle PUSTOLE.

La cosiddetta SIFILIDE, NON ESISTE nel MONDO ANIMALE.

 

—————————————————————————————

Dr. H. M. Shelton

“Assistenza Igienica ai bambini”

p. 110

IO DUBITO che LA SIFILIDE ESISTA e SFIDO il mondo della medicina, a offrire delle prove reali, che tale malattia sia mai esistita.

p. 193

Il test di WASSERMANN, è del tutto INAFFIDABILE ed INFONDATO, così come LA SIFILIDE è solo un TERRIBILE INCUBO.

p. 349

Abbiamo inoltre imparato, che la cosiddetta SIFILIDE EREDITARIA, è dovuta a VELENI PRESENTI NELLA MADRE (MERCURIO, ARSENICO), e TRASMESSI AL FIGLIO.

————————————————————————————————

Dr. Shelton’s Hygienic Review n°11 vol. 30:

Le bon guide de l’hygienisme n° 37, p. 27

Il meglio che si possa dire in favore degli ANTIBIOTICI è che sembrano MENO TOSSICI di certi MEDICINALI CHE LI HANNO PRECEDUTI. Per esempio il loro uso nella POLMONITE avrebbe portato alla DIMINUZIONE DELLA MORTALITA’ per questa malattia, NON PERCHE’ la PENICILLINA GUARISCE PIU’ PAZIENTI, MA PERCHE’ NE UCCIDE DI MENO. Ciò vuole dire che la PENICILLINA contro la POLMONITE non è tanto mortale quanto i trattamenti precedenti.

Una situazione similare si trova in maniera PIU’ SPETTACOLARE nella MALATTIA IMMAGINARIA chiamata SIFILIDE.

Il cosiddetto PRIMO STADIO della “SIFILIDE” è una lesione limitata che, nei casi ordinari, si ristabilisce in alcuni giorni, ed è poi rapidamente dimenticata.

Il cosiddetto SECONDO STADIO è soprattutto IMMAGINARIO e appare solamente in alcuni casi.

I cosiddetti TERZI STADI sono tutti il risultato diretto dell’AVVELENAMENTO CRONICO da MERCURIO, ARSENICO, IODIO e BISMUTO.

Quando la PENICILLINA ha sostituito questi veleni nel trattamento della“SIFILIDE”, la malattia ha perso il suo carattere terribile. Questa esperienza obbligherà presto o tardi la medicina a riconoscere il fatto che la“SIFILIDE” era UNA CREAZIONE MEDICA e che la sua patologia è stata FABBRICATA dai MEDICINALI. Una, due o parecchie INIEZIONI di PENICILLINA, sono semplicemente MENO DISTRUTTRICI PER i TESSUTI e gli ORGANI del CORPO che non il MERCURIO, l’ARSENICO, o gli IODURI somministrati parecchie volte durante parecchi anni.

————————————————————————————————

Dr. H. M. Shelton

Le bon guide de l’hygiénisme n° 57 p. 15

E’ stato perfino IMPOSSIBILE “INFETTARE” degli ANIMALI con lo “SPIROCHAETE o TREPONEMA PALLIDUM, ritenuto causa della “SIFILIDE”.

—————————————————————————————

Svelato il mito del contagio

Dr. Arthur M. Baker

In Giappone PROSTITUTE “infettate” hanno avuto relazioni sessuali con molti MILITARI senza che nessuno di essi contraesse la malattia. Allo stesso modo molti individui presentano “infezioni” nella zona genitale senza mai aver avuto contatti con nessuno (ad esempio nei casi che riguardano i bambini). Il concetto di “contagio” è medicalmente indimostrato, nonostante le apparenze del contrario.

———————————————————————————————————

 

TEORIA dei GERMI (virus e batteri) che generano le malattie è FALSA 3 

Jean Paul Vanoli

Questa la significativa corrispondenza tra una studentessa di Charleston-West Virginia, e il rimpianto igienista americano T.C. Fry premiato alla Sorbona di Parigi con laurea honoris causa, che chiarisce diverse cose.

“Se è vero come dice lei che nemmeno le VD (VENEREAL DISEASES o MALATTIE VENEREE) sono contagiose, perché succede che, quando uno va con un partner sessuale ammalato, si ammala della stessa malattia? E’ difficile poi pensare che il morbillo non sia contagioso.Vorrei davvero crederle, caro Dr Fry, ma ho bisogno di maggiori spiegazioni e giustificazioni per poterlo fare”.

RISPOSTA del Dr Fry:

“Tieni presente che le VD, NON si chiamano più SIFILIDE e GONORREA, e che la SIFILIDE NON viene più IMPUTATA alle famose SPIROCHETE, mentre i GONOCOCCHI sono stati ESENTATI DA RESPONSABILITÀ nella GONORREA. Oggi, quando si parla di VD, le malattie alla moda sono l’HERPES e la NGU (non-gonococcal urethritis)”.
Chissà in futuro quali altri CAPRI ESPIATORI verranno richiamati agli albori della cronaca, dalla medicina ufficiale….

La STORIA del Dr. NOGUCHI.
Il Dr Noguchi del Rockefeller Institute, era negli anni scorsi IL PIU’ OSANNATO RICERCATORE in fatto di MALATTIE VENEREE. Per sua sfortuna scoperse troppe cose scomode. Scoperse ad esempio che le SPIROCHETE sono PRESENTI SOLO nel 75% DEI CASI, e NON nel 100%, come dovrebbe essere se fosse davvero il TREPONEMA PALLIDUM a causare la malattia.
Scoperse pure che il contatto e l’assunzione delle SPIROCHETE, NON erano CAUSA di INFEZIONE in CENTINAIA di SOGGETTI MASCHI TESTATI.

A CONFERMA delle SUE RICERCHE, c’erano i ripetuti ESPERIMENTI condotti dalla MARINA AMERICANA, che più volte usò GRUPPI DI MARINAI VOLONTARI, messi a CONTATTO INTIMO PROLUNGATO e NON PROTETTO con PROSTITUTE GIAPPONESI SIFILITICHE, SENZA che NESSUNO di essi SVILUPPASSE alcuna MALATTIA.

L’INNOCUITA’ di tutti i casi di SIFILIDE CRONICA e di URETRITE NON-GONOCOCCICA, e dei VARI TIPI di di HERPES, regolarmente GUARITI in pochi giorni con semplice DIGIUNO ad ACQUA DISTILLATA, SENZA alcun farmaco, senza PENICILLINA, senza BISMUTO, MERCURIO o ARSENOBENZOLO.