Digiuno

 

Il Dr. H. M. SHELTON (1895-1985), la voce riconosciuta dell’Igienismo, IL PIU’ GRANDE DIGIUNO-TERAPEUTA DI TUTTI I TEMPI, dal 1920 al 1981, per 61 anni , ha sorvegliato i digiunatori, Dal luglio 1928 all’aprile del 1981, in 53 anni, nella sua Scuola della Salute a San Antonio nel Texas, HA SUPERVISIONATO PIU’ di 30.000 o 40.000 DIGIUNI DI VARIA DURATA. (Nel libro “Il digiuno può salvarvi la vita” c’è scritto: “più di 100.000 digiuni“)

Questo RECORD implica molte più esperienze di qualsiasi altro medico vivente, e molto probabilmente supera anche quella di qualsiasi altro medico della storia. (pag. 51 Il Digiuno Terapeutico).

———————————————————————————————————

Il SISTEMA DI GUARIGIONE DELLA DIETA SENZA MUCO”,

ARNOLD EHRET

  1. 122-123

“Hai mai pensato a cosa significa la mancanza di appetito quando si è malati? E che gli animali non hanno medici né farmacie né ospedali o macchinari per guarirsi?

La natura dimostra ed insegna con quell’esempio che ESISTE UNA SOLA MALATTIA e che essa è CAUSATA DAL MODO IN CUI CI SI ALIMENTA – e, pertanto, QUALSIASI MALATTIA a cui l’ uomo possa dare un nome PUO’ ESSERE GUARITA da UN “RIMEDIO” SOLTANTO – FARE L’ ESATTO OPPOSTO DELLA CAUSA – compensando l’ errore – cioè, RIDUCENDO la QUANTITA’ di CIBO o DIGIUNANDO”.

———————————————————————————————————

 LA CHIAVE DEL SUCCESSO PER DIMAGRIRE

                 Jo Willard, Jean A. Oswald, T. C. Fry, Herbert M. Shelton

p. 186

IL DIGIUNO è il metodo ideale per disintossicare il corpo, purificarlo e permette la guarigione. E’ IL METODO PIU’ RAPIDO per raggiungere la DISINTOSSICAZIONE TOTALE, quella DISINTOSSICAZIONE CELLULARE CHE POTRESTE OTTENERE NEL GIRO DI UN ANNO CON UNA DIETA A BASE DI SOSTANZE CRUDE. La perdita di peso si manifesterà in entrambe le circostanze.

_____________________________________________________________________________

                           “IL DIGIUNO PUO’ SALVARVI LA VITA”

                                           Dr. H. M. Shelton

Copertina

Il digiuno deve essere riconosciuto come un processo fondamentale e radicale ed è il modo di assistenza più remoto perché impiegato sul piano dell’istinto e usato sin da quando la vita apparve sulla terra. Il digiuno è il metodo attraverso il quale la natura si libera dei “tessuti malati”, degli eccessi nutritivi, degli accumuli dei prodotti di scarto e delle tossine. NESSUN’ ALTRA COSA RIESCE AD ELIMINARE TUTTO QUESTO TANTO BENE QUANTO FA IL DIGIUNO.

Esso permette il processo di rinnovamento ed allontana i processi degenerativi dando come risultato uno standard di salute veramente alto. Ci sono poche condizioni patologiche che un digiuno prolungato non possa aiutare; in molte condizioni disperate esso rappresenta l’unica speranza. Qualsiasi condizione reversibile, e anche molte altre ritenute irreversibili, puo’ essere vinta.

Il digiuno è un processo naturale, non difficile o misterioso e non provoca veri problemi o pericoli. Quando viene paragonato all’uso di medicinali potenti e procedure chirurgiche, che sono entrambi trattamenti di vita e sempre pericolosi, IL DIGIUNO E’ VERAMENTE UNA PROCEDURA MODERATA. E` importante che i digiuni prolungati vengano condotti correttamente sotto un’assistenza appropriata. Anche digiuni molto brevi provocano risultati migliori se condotti sotto condizioni ideali, incluso l’interruzione ed il seguito.

Il dott. SHELTON, che ha assistito circa 100.000 DIGIUNI di persone di tutte le età, gruppi e condizioni rappresenta senz’altro UN’ AUTORITA’ IN QUESTO CAMPO ed è certamente l’uomo più adatto a poter scrivere un volume di questo genere.

_____________________________________________________________________________

                                     TUMORI E CANCRI

                                     Dr. H. M. Shelton

Copertina

Il corpo non è solo capace di guarire se stesso e di costruire i tessuti, ma attraverso il processo di autolisi (auto-digestione) è anche capace di distruggere i tessuti e le sostanze che non servono all’organismo, quali ad esempio i tumori, gli ascessi e tutti gli accumuli morbidi. L’autolisi consiste nella disintegrazione dei tessuti dagli enzimi generati nelle stesse cellule.

Nel corso di un digiuno, i tessuti vengono dispersi nell’ordine inverso al loro uso – prima di tutto si disintegrano i grassi e le crescite morbide. I tessuti vitali vengono nutriti sulle riserve ed i tessuti meno vitali, in modo che l’astinenza dal cibo non produce alcun danno fin tanto che le riserve esistono – e molte migliaia di persone hanno digiunato un mese o più con risultati benefici. Ma, naturalmente, questo dev’essere fatto sotto un’assistenza appropriata.

I tumori sono composti di carne, sangue e ossa e sono soggetti alla disintegrazione attraverso l’autolisi, specialmente durante il digiuno. L’astinenza provoca dei profondi cambiamenti nel metabolismo e non determina alcuna carenza. Esso funziona sempre allo stesso modo. Il tasso di assorbimento durante i digiuni varia nei diversi tipi di tumori. La rimozione dei tumori mediante l’autolisi ha diversi vantaggi rispetto alla rimozione chirurgica. L’autolisi è un processo fisico e non apporta alcun pericolo. La chirurgia abbassa sempre la vitalità ed aggiunge dell’altro ad un metabolismo perverso che costituisce la causa del tumore. Il digiuno, d’altra parte, normalizza la nutrizione e permette l’eliminazione delle tossine accumulate, aiutando pertanto la rimozione della causa del tumore. La tendenza al maligno viene diminuita dal digiuno. Molti casi sono stati risolti mediante questo processo.

_____________________________________________________________________________

                                   DIGIUNARE PER RINNOVARE LA VITA

                                         Dr. H. M. Shelton

p. 67

Come avviene in ogni digestione in natura, anche la digestione intracellulare si compie con l’uso di enzimi. Gli ENZIMI fin qui isolati i identificati nei LISOSOMI sono: ribonucleasi, desossiribonucleasi, fosfatasi, catepsine, glicosidasi, e solfatasi.

_____________________________________________________________________________

                      “IL DIGIUNO PUO’ SALVARVI LA VITA”

                                    Dr. H. M. Shelton

p. 85

Il più lungo che ho condotto è stato di NOVANTA GIORNI. Due altri pazienti hanno superato i settanta giorni e molti altri i sessanta.

                       

                     DIGIUNARE PER RINNOVARE LA VITA

                                   Dr. H. M. Shelton

p- 58-59

Lo SCIOPERO della FAME PIU’ LUNGO e famoso della storia umana fu quello di dodici patrioti irlandesi capeggiati da Terence MacSweeny, sindaco di Cork, che durò dall’11 agosto al 12 novembre 1920, cioè 94 GIORNI.

Questo sciopero ebbe risonanza mondiale.

MacSweeny morì dopo 74 giorni e Joseph Murphy dopo 66 giorni di digiuno.

Quelli che resistettero per tutti i 94 giorni e sopravvissero erano John e Peter Crowley, Thomas Donovan, Michael Burke, Matt Reilly. Christofer Upton, John Power, Joseph Kennedy e Sean Hennessy.

_____________________________________________________________________________

                                  DIGIUNARE PER RINNOVARE LA VITA

H. M. SHELTON

p. 122

Nei casi di CANCRO è molto probabile che il malato riesca a sopravvivere ALCUNI GIORNI DI PIU’ SE VIENE NUTRITO PIUTTOSTO CHE TENUTO A DIGIUNO. Ma io credo che il relativo benessere del corpo e la chiarezza mentale che accompagnano il malato a digiuno che si appresta alla morte, valgano ben più di pochi giorni vissuti ancora in simili condizioni.

 

 

One thought on “Digiuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.