Interruzione del digiuno – Dr.ssa V. V. Vetrano – Dr. H. M. Shelton

                           “IL DIGIUNO PUO’ SALVARVI LA VITA”

                                           H. M. Shelton

Un digiuno può essere interrotto da un qualsiasi tipo di cibo, compresa la frutta e le verdure. Per non eccedere nel consumo, pensiamo sia meglio pesare ogni alimento per i primi giorni. La dott.ssa VIVIAN VIRGINIA VETRANO, mia eccellente assistente per diversi anni, possiede una grossa esperienza nell’interrompere i digiuni utilizzando qualsiasi genere alimentare; secondo lei è meglio usare tale sistema, invece, che consumare solo succhi di frutta o estratti di verdure, come è stato precedentemente consigliato. Se gli ANIMALI ALLO STATO SELVAGGIO non possedendo succhi di frutta o bevande di tale genere, devono interrompere i loro digiuni facendo uso di cibo come lo trovano in natura, perchè l’uomo dovrebbe rappresentare l’eccezione alla regola?

Usando le sue conoscenze in campo fisiologico, la dottoressa VIVIAN VIRGINIA VETRANO prosegue affermando che il VOLUME, negli ANIMALI, è necessario ad iniziare sia la PERISTALSI sia le condizioni miste nello stomaco e nell’intestino. Il VOLUME è necessario anche alla SECREZIONE DEI SUCCHI DIGESTIVI dello stomaco e dell’intestino. La MASSA DI CIBO, toccando lo stomaco e le pareti dell’intestino, rappresenta lo STIMOLO per le CONTRAZIONI MUSCOLARI e per le GIUSTE SECREZIONI DIGESTIVE. A causa di ciò, IL CIBO SOLIDO VIENE DIGERITO PIU’ EFFICACEMENTE DEI LIQUIDI. Viene trattenuto nello stomaco e nell’intestino per tutto il tempo necessario ad una buona digestione ed assimilazione, mentre I LIQUIDI ESSENDO PRIVI DI VOLUME, VENGONO SPINTI VELOCEMENTE NEL TRATTO DIGESTIVO. Non possedendo volume, I LIQUIDI NON PROVOCANO FORTI ONDE PERISTALTICHE e NON FAVORISCONO, ALLO STESSO MODO DEI SOLIDI IL RIFLESSO GASTROCOLICO. E` per questo che QUANDO SI CONCLUDE UN DIGIUNO facendo uso di liquidi si ritarda il primo movimento dell’intestino. Quando vengono impiegati cibi solidi, i movimenti dell’intestino vengono ripresi più in fretta.

La MASTICAZIONE è necessaria sia dal punto di vista psicologico che da quello fisiologico. Un altro vantaggio dell’interrompere il digiuno con i cibi solidi è rappresentato dal fatto che il soggetto non si gonfia di sostanze liquide.

Il VOLUME DEL CIBO previene l’eccesso di alimentazione e lascia il soggetto più soddisfatto.

QUANDO SI USANO ESTRATTI DI FRUTTA O DI VERDURA si verifica una perdita di vitamine e di sostanze nutritive a causa dell’ossidazione. Il processo di spremere la frutta o di passare la verdura, per quanto breve possa essere, richiede del tempo e nel momento in cui la bevanda è pronta per essere bevuta dal digiunatore l’ossidazione è già avvenuta.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.