Autolisi e Digiuno – Dr. H. M. Shelton

 

Il corpo non è solo capace di guarire se stesso, ma attraverso il processo di AUTOLISI (AUTO-DIGESTIONE) è anche capace di distruggere i tessuti e le sostanze che non servono all’organismo, quali per esempio i TUMORI, gli ascessi e tutti gli accumuli morbidi.

L’ AUTOLISI consiste nella DISINTEGRAZIONE dei TESSUTI dagli ENZIMI generati nelle stesse CELLULE.

Nel corso di un DIGIUNO i tessuti vengono dispersi nell’ordine inverso al loro uso – prima di tutto si disintegrano i GRASSI e le CRESCITE MORBIDE.

I tessuti vitali vengono nutriti sulle riserve ed i tessuti meno vitali, in modo che l’ astinenza dal cibo non produce alcun danno fin tanto che le riserve esistono – e molte migliaia di persone hanno digiunato un mese o più con risultati benefici. Ma naturalmente, questo deve essere fatto sotto un’ assistenza appropriata.

I TUMORI sono composti di carne, sangue e ossa e sono soggetti alla DISINTEGRAZIONE attraverso l’AUTOLISI, specialmente durante il DIGIUNO. L’astinenza provoca dei profondi cambiamenti nel metabolismo e NON DETERMINA ALCUNA CARENZA. Esso funziona sempre allo stesso modo. Il tasso di ASSORBIMENTO durante i DIGIUNI varia nei diversi tipi di tumori.

La rimozione dei tumori mediante l’ AUTOLISI ha diversi vantaggi rispetto alla rimozione chirurgica.

L’ AUTOLISI è un processo fisico e non apporta alcun pericolo. La chirurgia abbassa sempre la vitalità ed aggiunge dall’altro ad un metabolismo perverso che costituisce la causa del tumore. IL DIGIUNO, d’ altra parte, NORMALIZZA LA NUTRIZIONE e permette l’ eliminazione delle tossine accumulate, aiutando pertanto la rimozione della causa del tumore. La tendenza al maligno viene diminuita dal digiuno. Molti casi sono stati risolti mediante questo processo.